Sei Otto 2019 Soul (R)Evolution Header

Sei Otto 2019 Soul (R)Evolution on demand è su Apple Podcast e Spotify:

Sei Otto 2019 Soul (R)Evolution #playlist

Sei Otto 2019 Soul (R)Evolution playlist

BJ THE CHICAGO KID – Time Today

SMERMAN’S SHOWCASE, NE-YO – Time Loop

JOHNTA AUSTIN – Still Mine

RAPHALE SAADIQ – So Ready

CHANCE THE RAPPER, SMINO – Eternal

ANDERSON .PAAK, LALAH HATHAWAY – Reachin’ 2 Much

RAPSODY, GZA, D’ANGELO – Ibtihaj

HERMITUDE, BUDDY, BJ THE CHICAGO KID – OneFourThree

STRETCH SOUL GANG, STEVEN BAMIDELE – Ungrateful

BIG K.R.I.T. – K.R.I.T. Here

SEBASTIAN KOLE – Hey God

ANTHONY EVANS – Reckless Love

 

Sei Otto 2019 Soul (R)Evolution #slrvltn Sebastian Kole

Il disco di Sebastian Kole non esiste, o almeno non esiste sui canali “tradizionali” e di conseguenza per reperirlo e ascoltarlo ci attrezziamo volentieri.

L’artista stesso ha deciso di pubblicarlo su Soundcloud e di aggiungere al titolo la formula “Leaked”, trapelato come conseguenza del fatto che in assenza di risposte dalle etichette, la via per far giungere comunque alla gente il lavoro era pubblicarlo quasi fosse un bootleg.

Il disco, che avrebbe dovuto essere il secondo album di Sebastian Kole, lo stiamo ascoltando su Radio Milano International e in Sei Otto 2019 Soul (R)Evolution abbiamo inserito la traccia che gode anche di un supporto video, regolarmente disponibile su YouTube: Hey God.

L’apertura su schermo nero serve per lanciare il tema del video che risponde a una delle   ̶d̶i̶c̶h̶i̶a̶r̶a̶z̶i̶o̶n̶i̶ provocazioni più folli di Kanye West “E se la schiavitù fosse stata una scelta?”

Il video non ha bisogno di spiegazioni, esplicito, girato a Birmingham (Alabama) e impiega come attori persone del luogo, amici e conoscenti di Sebastian Kole, che con entusiasmo hanno partecipato alla due giorni necessaria per raccogliere tutti i contenuti. Ovviamente non senza qualche imprevisto.

E’ stato pubblicato, questa volta solo su Facebook, anche il dietro le quinte di ‘Hey God’ e sul suo profilo personale Sebastian ha anche condiviso un brevissimo video dell’incursione della polizia sul set durante le riprese in quanto allertata da alcuni abitanti per “sospetto di presenza di una manifestazione del Ku Klux Clan” (non voglio rivelarvi a proposito di quale scena).

The Numb EP è disponibile su Soundcloud e propone una nuova strada per Sebastian Kole, lasciando però come conseguenza talento e potenza intatti.
Talento e la potenza di un artista la cui voce è candidata ad essere una delle più interessanti del nuovo corso della musica black (e lo ricordo, è lui l’autore di ‘Stand Up (Show Love)’  per O’Jays, ‘Here’ di Alessia Cara che nel 2015 è stata una delle canzoni più trasmesse dalle radio americane insieme a ‘Wild Things” dell’anno successivo sempre per Alessia Cara entrambi dischi d’oro in Italia).