Articoli

Cinque 11 2019 Soul (R)Evolution Header

Cinque 11 2019 Soul (R)Evolution

Cinque 11 2019 Soul (R)Evolution ha suonato su Radio Milano International New Vibes e ora è disponibile on demand:

Cinque 11 2019 Soul (R)Evolution #playlist

STEVEN BAMIDELE – Still My Mother’s Baby

LONDON AFROBEAT COLLECTIVE – Stop Talking

THE PENDLETONS, GIZELLE SMITH – Keep It Workin’

MICHEAL KIWANUKA – Hero

AIRN RAY – A Seat

GUORDAN BANKS – Leaving With You

BRIK.LIAM – Gas (Thinkingboutyou)

TEYANA TAYLOR, KEHLANI – Morning

RAVEENA – Still Dreaming

GALLANT – Hurt

TAMARAEBI – Whales In The Ocean

KEZAR – Born

R.LUM.R. – Lies

REECE – Last Time

VAN JESS, ARI LENNOX – Cool Off The Rain

BLACKWAVE., WINSTON SURFSHIRT, BENNY SINGS – The Antidote

THE GAME, ANDERSON PAAK – Stainless

Quindici 10 2019 Soul (R)Evolution Header

Quindici 10 2019 Soul (R)Evolution

Quindici 10 2019 Soul (R)Evolution ha suonato così:

Quindici 10 2019 Soul (R)Evolution #playlist

BRIK LIAM – Some Other Dude

SUMMER WALKER, USHER – Come Thru

MAJID JORDAN – Superstar

JODIE ABACUS – Hungry Like A Puppy

YO TRANE – Pullin Up

SAM WILLS – Dimension

REECE – Last Time

BJ THE CHICAGO KID, ARI LENNOX – Time Today (Remix)

SAMUEL JACK – In My Head

XAVIER OMÄR, SANGO, PARISALEXA – What Do We Do?

GRAMN – Write It Down

WALE – BGM (Black Girl Magic)

RAPHAEL SAADIQ – I’m Feeling Love

TERRACE MARTIN – All I Own

JOSIAH BELL – Deadman Walking

MOMO SAID – Break The Rules

 

Quindici 10 2019 Soul (R)Evolution playlist

 

Quindici 10 2018 Soul (R)Evolution #slrvltn

Brik Liam è il protagonista della cover story.

Andando indietro e dando il contesto: la cover story nasce da un post di Instagram dedicato al lunedì, per suggerire una canzone nuova o recente che ha particolare interesse per quel che riguarda Soul (R)Evolution e per colorare con la musica il difficile inizio delle settimane.

In questo caso l’interesse è dato dall’artista. Una delle voci più interessanti dell’RnB contemporaneo che si sposta abilmente fra musica, canto, video e grafiche.
Lo seguo da tempo e avevo scritto alcuni appunti relativi al suo lavoro The Ascension EP che trovi qui quando la radio era un’altra, il programma si intitolava in un altro modo e scrivevo su The Italian Soul.

Some Other Dude è il singolo che presenta sia il suo approdo nella scuderia di PJ Morton, sia il lancio che avverrà il 18 Ottobre prossimo del suo secondo lavoro, “What’s The Matter, Brik?” già in prenotazione qui.

Nell’EP ciascuna traccia rappresenta gli stati essenziali della materia. Le qualità fisiche di ciascun elemento e le transizioni tra i vari stati (che musicalmente sono rappresentati da interludi) riflettono la natura emotiva delle canzoni. Canzoni che, su un comune livello fondamentale, tentano di dare una risposta alla domanda: “Che cosa c’è?”

In inglese il gioco di parole è più interessante in quanto matter significa anche materia e da qui il modo di dire “Che cosa c’è?” o “Qual è il problema?” che è “What’s The Matter?”

Birk Liam ha rilasciato, per Some Other Dude, un video che ritengo molto interessante. Con la sua caratteristica di un elemento rosso sempre presente e tutta la sensualità del pezzo. A fare da contorno una serie di icone della musica black raffigurate nelle copertine di libri e di dischi leggendari.

Fossi in te lo terrei nel radar come uno degli artisti più interessanti dell’ RnB contemporaneo e andrei anche a recuperare il suo materiale precedente.

Trenta 07 2019 Soul (R)Evolution

Trenta 07 2019 Soul (R)Evolution

Trenta 07 2019 Soul (R)Evolution ha suonato così:

 

Trenta 07 2019 Soul (R)Evolution #playlist

XAMVOLO – In Love & War

YBN CORDAE, ANDERSON .PAAK – RNP

DJ SHADOW, DE LA SOUL – Rocket Fuel

SAM SMITH – How Do You Sleep?

PJ MORTON – Ready

BRIK LIAM – Some Other Dude

ROMERO MOSLEY, DURAND BERNARR – Shut Up & Dance

SEBASTIAN KOLE – Boys Break Too

AAMIR – Last Time

BRYSON TILLER – Blame

CHRIS LAROCCA – Test On Me

JARAMI, CAUTIOUS CLAY – Post Mates

H.E.R. – 21

BJ THE CHICAGO KID, ANDERSON .PAAK – Feel The Vibe

CHANCE THE RAPPER, ARI LENNOX – I Got You

NEAL FRANCIS – This Time

trenta 07 2019 Soul (R)evolution Playlist Final

 

 

Trenta 07 Soul (R)Evolution #slrvltn

Io e Simone abbiamo deciso che per tre settimane del mese di agosto tenteremo un esperimento.

Una sorta di “back to back” applicata alla musica fuori algoritmo.

Sarà come sempre il martedì alle 21 e in particolare in questi martedì di Agosto: 13, 20 e 27.

Uno alla volta scegliamo una canzone, chi segue dovrà agganciarla con un particolare, un suono, un tratto in comune con quella precedente.

Ci muoveremo sempre all’interno dei nostri punti cardinali tra soul, funk, rnb e hiphop e rigorosamente fuori algoritmo, ma l’asse del tempo sarà più ampio. Sarà quello di cui si occupa Radio Milano International New Vibes, dal 1995 (e a volte qualche anno prima) sino a oggi.

Cerchiamo di percorrere un sentiero diverso e ci interessa poi sapere se questo percorso alternativo ti appassiona oppure no. Perché potrebbe essere il primo “spin off” di una serie, oppure l’unico nella nostra storia.

Ventitre 07 2019 Soul (R)Evolution header

Ventitre 07 2019 Soul (R)Evolution

Ventitre 07 2019 Soul (R)evolution ha suonato così:

 

Ventitre 07 2019 Soul (R)Evolution #playlist

OLA ONABULE – I Knew Your Father

SEBASTIAN KOLE – Numb

BEYONCE, JAY-Z, CHILDISH GAMBINO – Mood 4 Eva

SAM SMITH – How Do You Sleep?

YUNA, TYLER THE CREATOR – Castaway

BJ THE CHICAGO KID, AFROJACK – Reach

RAHEEM DEVAUGHN – K.I.N.G.

JOHNTA AUSTIN – Love Angel

BRIK LIAM – Some Other Dude

XAMVOLO – In Love And War

EMMAVIE – High Off This

R. LUM. R. – How This Feels

SINEAD HARNETT, GALLANT – Pulling Away

SONDREY – Into The Night

NATE WILLIAMS – Love’s Disguise

Ventitre 03 Soul (R)Evolution Playlist

Ventitre 07 2019 Soul (R)Evolution #slrvltn

Personalmente non finirò mai di sostenere che sono gli artisti a provvedere il carburante per questa piccola cosa alla radio che abbiamo chiamato Soul (R)Evolution.
E non perché alla radio un artista riceva promozione (quella la riceve da diversi canali ed è un meccanismo strano, intricato e decisamente poco affascinante da raccontare), ma perché ritengo sia un dovere di chi fa radio tenere in considerazione questa cosa e dare spazio a chi merita e non a chi rientra nelle maglie di un algoritmo o – peggio ancora – di ingredienti precotti ad arte.

La radio come ulteriore passaparola, la radio come punto di incontro fra chi crea la musica e la condivide con il mondo e chi la ascolta, si immedesima e ne trae beneficio. Fra chi la scrive da zero e chi la sceglie per accompagnare momenti della propria vita.
A chi non è capitato, ancora oggi, di ascoltare una canzone degli anni 70 o 80 e ricordare quanto quella sia stata una colonna sonora di momenti della propria vita?
Ecco, tanti.
E così funziona oggi. Quello che oggi ascoltiamo possiamo scegliere di farlo diventare commento sonoro ai momenti delle nostre giornate. Che fanno parte del nostro presente, del nostro quotidiano e che non sono necessariamente giornate stracolme soltanto di nostalgia.

Sono gli artisti quelli che ci danno questa possibilità ed è secondo me dovere delle radio quello di esporli, quello di effettuare una prima scelta, di dare una bussola come è scritto in questa parte del sito.

Perché ciascuno di noi non mangia solo pasta al pesto, perché ciascuno di noi non beve soltanto Coca Cola, perché ciascuno di noi non percorre sempre la stessa strada, perché ciascuno di noi non fa le cose sempre nello stesso modo, perché siamo tutti d’accordo che nel 1983 ballavamo altre cose in discoteca (oggi nemmeno ci andiamo più, forse) ma altrettanto oggi la nostra vita è diversa.
Ricordiamola con gioia la colonna sonora dei nostri anni 70, 80 e anche 90 e per non renderla un museo accostiamola alla colonna sonora del 2019 che ci viene offerta con entusiasmo sempre crescente da artisti che stanno crescendo. E che meritano tutta la nostra attenzione.

Non è vero che non c’è più bella musica, è vero che va cercata con la stessa passione e curiosità di sempre da altre parti e con strumenti nuovi che prima nemmeno esistevano.

Mi piace ricordare il passato, ma sei d’accordo con me quando ti faccio notare che è impossibile riviverlo. E che il presente è un momento bellissimo e va goduto fino in fondo. O no?