Articoli

Trenta 07 2019 Soul (R)Evolution

Trenta 07 2019 Soul (R)Evolution

Trenta 07 2019 Soul (R)Evolution ha suonato così:

 

Trenta 07 2019 Soul (R)Evolution #playlist

XAMVOLO – In Love & War

YBN CORDAE, ANDERSON .PAAK – RNP

DJ SHADOW, DE LA SOUL – Rocket Fuel

SAM SMITH – How Do You Sleep?

PJ MORTON – Ready

BRIK LIAM – Some Other Dude

ROMERO MOSLEY, DURAND BERNARR – Shut Up & Dance

SEBASTIAN KOLE – Boys Break Too

AAMIR – Last Time

BRYSON TILLER – Blame

CHRIS LAROCCA – Test On Me

JARAMI, CAUTIOUS CLAY – Post Mates

H.E.R. – 21

BJ THE CHICAGO KID, ANDERSON .PAAK – Feel The Vibe

CHANCE THE RAPPER, ARI LENNOX – I Got You

NEAL FRANCIS – This Time

trenta 07 2019 Soul (R)evolution Playlist Final

 

 

Trenta 07 Soul (R)Evolution #slrvltn

Io e Simone abbiamo deciso che per tre settimane del mese di agosto tenteremo un esperimento.

Una sorta di “back to back” applicata alla musica fuori algoritmo.

Sarà come sempre il martedì alle 21 e in particolare in questi martedì di Agosto: 13, 20 e 27.

Uno alla volta scegliamo una canzone, chi segue dovrà agganciarla con un particolare, un suono, un tratto in comune con quella precedente.

Ci muoveremo sempre all’interno dei nostri punti cardinali tra soul, funk, rnb e hiphop e rigorosamente fuori algoritmo, ma l’asse del tempo sarà più ampio. Sarà quello di cui si occupa Radio Milano International New Vibes, dal 1995 (e a volte qualche anno prima) sino a oggi.

Cerchiamo di percorrere un sentiero diverso e ci interessa poi sapere se questo percorso alternativo ti appassiona oppure no. Perché potrebbe essere il primo “spin off” di una serie, oppure l’unico nella nostra storia.

Ventitre 07 2019 Soul (R)Evolution header

Ventitre 07 2019 Soul (R)Evolution

Ventitre 07 2019 Soul (R)evolution ha suonato così:

 

Ventitre 07 2019 Soul (R)Evolution #playlist

OLA ONABULE – I Knew Your Father

SEBASTIAN KOLE – Numb

BEYONCE, JAY-Z, CHILDISH GAMBINO – Mood 4 Eva

SAM SMITH – How Do You Sleep?

YUNA, TYLER THE CREATOR – Castaway

BJ THE CHICAGO KID, AFROJACK – Reach

RAHEEM DEVAUGHN – K.I.N.G.

JOHNTA AUSTIN – Love Angel

BRIK LIAM – Some Other Dude

XAMVOLO – In Love And War

EMMAVIE – High Off This

R. LUM. R. – How This Feels

SINEAD HARNETT, GALLANT – Pulling Away

SONDREY – Into The Night

NATE WILLIAMS – Love’s Disguise

Ventitre 03 Soul (R)Evolution Playlist

Ventitre 07 2019 Soul (R)Evolution #slrvltn

Personalmente non finirò mai di sostenere che sono gli artisti a provvedere il carburante per questa piccola cosa alla radio che abbiamo chiamato Soul (R)Evolution.
E non perché alla radio un artista riceva promozione (quella la riceve da diversi canali ed è un meccanismo strano, intricato e decisamente poco affascinante da raccontare), ma perché ritengo sia un dovere di chi fa radio tenere in considerazione questa cosa e dare spazio a chi merita e non a chi rientra nelle maglie di un algoritmo o – peggio ancora – di ingredienti precotti ad arte.

La radio come ulteriore passaparola, la radio come punto di incontro fra chi crea la musica e la condivide con il mondo e chi la ascolta, si immedesima e ne trae beneficio. Fra chi la scrive da zero e chi la sceglie per accompagnare momenti della propria vita.
A chi non è capitato, ancora oggi, di ascoltare una canzone degli anni 70 o 80 e ricordare quanto quella sia stata una colonna sonora di momenti della propria vita?
Ecco, tanti.
E così funziona oggi. Quello che oggi ascoltiamo possiamo scegliere di farlo diventare commento sonoro ai momenti delle nostre giornate. Che fanno parte del nostro presente, del nostro quotidiano e che non sono necessariamente giornate stracolme soltanto di nostalgia.

Sono gli artisti quelli che ci danno questa possibilità ed è secondo me dovere delle radio quello di esporli, quello di effettuare una prima scelta, di dare una bussola come è scritto in questa parte del sito.

Perché ciascuno di noi non mangia solo pasta al pesto, perché ciascuno di noi non beve soltanto Coca Cola, perché ciascuno di noi non percorre sempre la stessa strada, perché ciascuno di noi non fa le cose sempre nello stesso modo, perché siamo tutti d’accordo che nel 1983 ballavamo altre cose in discoteca (oggi nemmeno ci andiamo più, forse) ma altrettanto oggi la nostra vita è diversa.
Ricordiamola con gioia la colonna sonora dei nostri anni 70, 80 e anche 90 e per non renderla un museo accostiamola alla colonna sonora del 2019 che ci viene offerta con entusiasmo sempre crescente da artisti che stanno crescendo. E che meritano tutta la nostra attenzione.

Non è vero che non c’è più bella musica, è vero che va cercata con la stessa passione e curiosità di sempre da altre parti e con strumenti nuovi che prima nemmeno esistevano.

Mi piace ricordare il passato, ma sei d’accordo con me quando ti faccio notare che è impossibile riviverlo. E che il presente è un momento bellissimo e va goduto fino in fondo. O no?

Sedici 07 2019 Soul (R)Evolution Header

Sedici 07 2019 Soul (R)Evolution

Sedici 07 2019 Soul (R)Evolution ha suonato su Radio Milano International New Vibes ed è disponibile on demand:

Anche su Apple Podcast, Anchor e Google Podcast.

Sedici 07 2019 Soul (R)Evolution #playlist

LA LA MUSIQ – Going On

KINDNESS, JAZMINE SULLIVAN – Hard To Believe

GALLANT – Crimes

YUNA, LITTLE SIMZ – Pink Youth

AUGUST08, GOLDLINK – Simple Pleasures

SONDREY – Into The Night

LUKAS SETTO – OMG

STEFFEN MORRISON – Positivity (Denzel Chain Remix)

MOMO SAID – Sunny Side Of The Street

DVSN – Miss Me?

SYLO NOZRA – FOMO

JOHNTA AUSTIN – Love Angel

MARC E. BASSY – Die Hard

XAMVOLO – In Love & War

BLOOD ORANGE – Tuesday Feeling

DANIEL CAESAR, BRANDY – Love Again

BEYONCE – Spirit

Sedici 07 2019 Soul (R)Evolution Playlist

Sedici 07 2019 Soul (R)Evolution #SLRVLTN

Simone ed io abbiamo pensato di fare un esperimento, nella seconda metà del mese di Agosto.
L’idea è quella vecchissima del “back to back”, attualizzata a quello che è Soul (R)Evolution oggi.
Un ping pong dentro la musica che è associata da un suggerimento, un elemento comune, un passaggio di una storia e che porta altrove.

Un grado di separazione e un percorso che non si sa dove porta, non lo sappiamo nemmeno noi. Ma ci divertiamo a percorrerlo.

Non ci occuperemo delle novità, andremo avanti e indietro nel tempo attraverso il periodo che è delimitato dal DNA di New Vibes, dagli anni 90 ad oggi, con il privilegio di poter raccontare il presente di allora con il senno di poi.
Sarà comunque tutta (o quasi) musica fuori algoritmo, perché se – come in questo caso – si esce dalla zona di conforto bisogna farlo bene.
E soprattutto per questo esperimento ci interessa poi sapere se ti è piaciuto oppure no, se lo hai trovato interessante, divertente o inutile.

E chissà, magari rifarlo un giorno, nel caso in cui ti abbia fatto piacere.

Noi incominciamo a lavorarci, sicuramente partiamo da una delle canzoni che per noi simboleggiano il 1995. E da lì andremo da qualche altra parte, ogni volta, a suonare quei dischi che ci hanno entusiasmato, che ci hanno fatto compagnia e nella maggior parte dei casi di compagnia ce ne fanno ancora perché li ascoltiamo sempre volentieri.

 

Due 04 2019 Soul (R)Evolution

Due 04 2019 Soul (R)Evolution

Due 04 2019 Soul (R)Evolution è disponibile on demand:

Due 04 2019 Soul (R)Evolution #playlist

Geejay – Feeling Blue

Ciara – Thinking Bout You

Honne – Crying Over You

Rayana Jay – Love Me Like (feat. DUCKWRTH)

Tahirah Memory – Easy

RĀI – You’re All I Need

Seest – Breathe Easy

The O’Jays – Stand Up (Show Love)

Phab. – Complete

Durand Jones & The Indications – Long Way Home

Tanika Charles – Love Overdue

Maverick Sabre – Slow Down (feat. Jorja Smith)

H.E.R. – Hard Place

2 Chainz – Money In The Way

Xamvolo – Gold Again

Due 04 2019 The Soul Haven Playlist

Dodici 03 2019 Soul (R)Evolution header

Dodici 03 2019 Soul (R)Evolution

Dodici 03 2019 Soul (R)Evolution su Radio Milano International è disponibile on demand qui

 

Dodici 03 2019 Soul (R)Evolution #playlist

Abakan – The People

Alexis Evans – I Made A Deal With Myself

Khalid – My Bad

Wayi – Insecure

Raiche – Shine

Aaron Abernathy – End Of An Era

Mahalia – Do Not Disturb

XamVolo – Lose Love

Tahirah Memory – All The While

Sammie – H.L.I.T.L.

Cotis – All Night

Anderson .Paak – Tripp (ft J Cole)

Baker Boy – Cool As hell

Little Simz – Selfish (ft Cleo Sol)

Durand Jones & The Indications – True Love

Dodici 03 2019 Soul (R)Evolution playlist

Cinque 03 2019 Soul (R)Evolution Head

Cinque 03 2019 Soul (R)Evolution

Cinque 03 2019 Soul (R)Evolution #ondemand

Cinque 03 2019 Soul (R)Evolution è andato in onda su Radio Milano International New Vibes

Cinque 03 2019 Soul (R)Evolution #playlist

Tony Momrelle – Rising Up

Guordan Banks – Can’t Keep Runnin’

Lasperanza – It Should Have Been You (feat Izzy Chase)

H.E.R. – Hard Place

XamVolo – Lose Love

Sub Blue – Russian roulette (feat Caleb Femi & Incisive)

Flevans – 15,000 Words

Random Wright – Game Of Thrones

Thierra Whack – Only Child

John Legend – Preach

Jordan Rakei – Mind’s Eye

Liam Bailey – Hold Tight

Gary Clark Jr. – Pearl Cadillac

Whitey Brownie – Green

Mari & Lion Babe – Ain’t Thinking Bout You

Cinque 03 2019 Soul Revolution

Cinque 03 2019 Soul (R)Evolution #bonus

La prima volta su Radio Milano International.
Sia per me che per Simone N1G4 che con me seleziona il suono che ascolti ogni settimana alla radio.

Soul (R)Evolution si muove tra i quattro punti cardinali di Soul, Funk, RnB e Hiphop.
Cercheremo, in questo viaggio insieme a te, di fornire una bussola del suono che oggi è all’interno di quei punti cardinali.

Un suono che rappresenta l’estetica black contemporanea.

Lo facciamo attraverso musica nuova che ti può fornire un’indicazione di dove sia e dove stia andando il suono black.

Non prenderemo una strada a senso unico, a volte ti potrà sembrare che torneremo indietro e scorgeremo insieme quei posti che hanno dato vita alla storia di nomi importantissimi come (ad esempio) Motown o Stax.

Ci sono artisti contemporanei che tributano quel mondo, quel pezzo di storia che come tutta la storia della musica black non possiamo ignorare in quanto non saremmo qui ad ascoltarla ancora oggi.

A proposito di contemporanei, giusto due parole a proposito del nuovo singolo di John Legend, “Preach”.

L’idea alla base della canzone è che a volte possiamo essere così frustrati dalle notizie e da ciò che sta succedendo e c’è questa dispersione in atto in noi stessi.

Diventiamo apatici? Ci fidanziamo? Ne parliamo o facciamo qualcosa? (John Legend)

Nel video che accompagna il suo singolo più recente, “Preach”, John Legend utilizza la funzione di “founding”, di raccolta fondi attraverso YouTube.

Il ricavato è destinato a FREEAMERICA, organizzazione fondata dallo stesso John Legend, che ha l’obiettivo di amplificare le voci degli individui colpiti da errori del sistema giudiziario penale americano e di coloro che stanno lavorando per cambiarlo.

Sfidando gli stereotipi e abbattendo le barriere cerca di porre fine alla carcerazione di massa a favore di comunità giuste ed eque diffuse in tutti gli Stati Uniti.

XAMVOLO-Soul-Revolution

XamVolo – All The Sweetness On The Surface

XamVolo ha 23 anni, è inglese ed è uno dei talenti più incredibili che mi sia capitato di incrociare nella musica contemporanea.
Un impressionista musicale che si muove tra neo soul, jazz e pop con maestria.
Il suo debutto assoluto è del 2016 e da allora ha catturato la mia attenzione.

Allora fu “Down” che mi fece raddrizzare le antenne.
La conferma, poco dopo, con “Old Soul”.
Poi arrivò “Feels Good” e la bellissima sorpresa del campione di Thelonious Monk.

Un Ep per fare il punto della situazione e prendere il tempo necessario per coagulare un album di debutto con il meglio di quanto composto fino ad ora.

XamVolo – il disco

L’immagine che ha iniziato qualche mese fa a circolare su internet è di caratura superiore: oro, nero e rosso sono l’universo cromatico in cui è immerso “All The Sweetness On The Surface”.
Che è un disco bellissimo.

XamVolo ArtworkAlcune persone percorrerebbero molta strada per raggiungere le cose che vogliono, ma ogni volta nella quale si rende disponibile un’opzione più semplice, la maggior parte delle persone preferisce la scorciatoia, anche se ci si deve accontentare un po’. 
Questo album è incentrato sulla natura dei nostri desideri. Quando a qualcuno viene raccontato di questo miele nero – di un modo semplice per ottenere tutto ciò che hanno sempre desiderato – di sicuro accendi la loro curiosità, ed è questo il racconto del disco.

Lui è stato accostato contemporaneamente a nomi quali Frank Ocean e Leon Bridges (giusto per dare qualche etichetta, confondere e farci pensare leggendo che qualcuno avesse bevuto un po’ troppo vista la distanza che intercorre da sempre fra questi due nomi).
Personalmente, dovessi essere costretto a dare dei riferimenti in merito mi concentrerei sui colori di John Legend.

Quello che importa è la musica.

E in “All The Sweetness Under The Surface” ce n’è tantissima, tutta di caratura superiore.
Trattandosi di un debutto si riprendono alcuni capitoli della storia quali ‘Old Soul’ e ‘Feeling Good’ per poterli rilanciare accanto a ‘Lose Love’ dalle tinte neo soul e jazz che provoca con un messaggio diretto: cosa hai da perdere quando devi ancora dimostrare tutto?
E anche quando i suoni diventano più densi, come in ‘Below’ o nella più elettronica ‘Alive’ o ancora in ‘Sudden’ è difficile distrarsi.

Ecco, quello che impressiona e che secondo me deve attirare la nostra attenzione qui è come si possa essere contemporanei (e anche estremamente fighi) senza rinnegare nulla della storia musicale legata agli ascolti che hanno formato un artista e allo stesso tempo essere figlio del proprio tempo: fra organico ed elettronico con la giusta misura e con un gusto decisamente al di sopra dello standard.

Un nome da tenere a portata di mano che ci regala momenti di musica black contemporanea che difficilmente ci dimenticheremo.

XamVolo – la title track scomposta

C’è, alla fine, un tocco di genio (o, più semplicemente un’idea divertente).

Si tratta della title track nascosta nella quale “dialogano” uno XamVolo prima dell’esperienza dell’album con uno XamVolo dopo la medesima esperienza.

Per scoprirla si devono suonare contemporaneamente l’Intro e l’Outro dell’album: All The Sweetness disposta sopra The Surface.

Aggiornamento: nel corso dell’anno, XamVolo ha pubblicato una serie di podcast che riguardano i diversi aspetti della creatività.

In questi contenuti audio, l’artista mette a disposizione la propria esperienza per suggerire alcuni comportamenti che possono essere adottati al fine sia di evitare gli errori più grossolani, sia come indicazioni per veicolare al meglio il flusso creativo.